Nasce dall’unione di diverse cultivar del Sud Europa l’olio extravergine d’oliva Dolce Fruttato dell’Oleificio Zucchi, pensato per la cucina mediterranea

Arriva sul mercato un nuovo olio firmato Zucchi: il Dolce Fruttato. Si tratta di un extravergine di oliva ottenuto con un blend di oli provenienti da Paesi della Comunità Europea. L’Oleificio Zucchi di Cremona ha da diverso tempo intrapreso un percorso per creare oli particolari ricorrendo al blend di diverse cultivar.

Fa parte della gamma di oli “I Consigliati da Legambiente”

Il Dolce Fruttato Zucchi è un extravergine con caratteristiche organolettiche ben definite, frutto di un sapiente lavoro di scelta di diverse cultivar provenienti dal Sud Europa. Si presenta color oro con tenui riflessi verdi, il gusto è dolce e ha un fresco profumo erbaceo con note di mandorla e mela. Un olio creato per valorizzare ricette a base di pesce, verdure e insalate, da provare nella realizzazione del pesto alla siciliana.

Anche l’olio extravergine di oliva Dolce Fruttato fa parte della gamma “I Consigliati da Legambiente”. Si tratta di una selezione di oli Evo e di semi, questi ultimi 100 per cento italiani, prodotti da Zucchi e caratterizzati dalla presenza in etichetta del logo dell’associazione Legambiente. Questi oli sono sottoposti a rigorosi controlli sulle origini, le modalità di lavorazione per garantire origine e storia dell’olio. Quest’accordo è molto importante per l’Oleificio Zucchi perché rappresenta un ulteriore e significativo passo avanti per portare la trasparenza nella filiera dell’olio che il mercato vuole e lo fa attraverso un approccio innovativo e sostenibile.

È disponibile nei supermercati o nello shop online di Zucchi in bottiglie dai formati da 1 litro, 750 ml e 500 ml. Il prezzo di vendita al pubblico consigliato è di 6,70 euro al litro (bottiglia da 1 litro).