La quarta edizione di TheFork Festival inizia il 21 e finisce il 6 aprile, partecipano oltre 700 ristoranti con menù ad hoc e sconti del 50 per cento

È tempo di festival, non di Sanremo che è già finito, ma di qualcosa di più gustoso: il “TheFork Festival”. Dal 21 febbraio sino al 6 aprile gli utenti della piattaforma di prenotazione online TheFork potranno andare al ristorante godendo di un forte sconto.

L’occasione giusta per scoprire nuovi locali e nuove cucine

Giunto alla quarta edizione nazionale, questo evento coinvolge circa 700 ristoranti in tutta Italia e gli utenti che prenoteranno attraverso l’applicazione mobileTheFork per iOs e Android, o sulla piattaforma online potranno avere uno sconto del 50 per cento sulla cena, bevande comprese.

Lo sconto viene applicato alla cassa da molti ristoranti, mentre altri propongono una menù particolare a un prezzo ad hoc ricervato solo ai clienti che hanno prenotato con TheFork. In questa categoria ci sono locali anche stellati. In generale i prezzi oscillano tra i 45 e i 120 euro, un’occasione per godersi una cena da gourmet.

«TheFork Festival è un appuntamento sempre più atteso sia dagli utenti sia dai ristoranti – ha spiegato Almir Ambeskovic, country manager di TheFork Italia – Questo evento speciale, che proponiamo due volte l’anno, consente ai clienti di andare più spesso a mangiare fuori, provando così le novità della loro città. Per i ristoratori invece è uno strumento di marketing. Secondo le analisi condotte da TheFork, gli esercizi che hanno partecipato alle iniziative precedenti hanno mantenuto più del triplo delle prenotazioni nei mesi successivi, rispetto ai ristoranti non aderenti».

Tra i locali che aderiscono all’iniziativa che propongono un menù speciale si possono trovare diversi ristoranti, come Sadler, Larte, Grand Hotel Osteria tutti di Milano, Il Convivio Troiani o il Mirabelle di Roma, il Birichin di Torino o Palazzo Petrucci di Napoli. Con TheFork Festival sarà possibile fare un viaggio attraverso l’Italia dei sapori, per conoscere diversi tipi di cucine, anche quelle etniche e di chef famosi.