Dall’incontro tra i proprietari di Mulino Marello e la chef Mariangela Susigan nasce il nuovo libro della Trenta Editore per una dieta senza glutine

Un incontro a volte può cambiare la vita. Come quello raccontato da Guido Marello e Rosa Rizzo in “Nati sotto una buona stella. Due sognatori incontrano la chef Mariangela Susigan”, edito da Trenta Editore. Un libro pensato per chi soffre di celiachia e di disturbi legati all’assunzione del glutine.

Un volume che insegna come creare un menu piacevole anche per i celiaci

Guido e Rosa, infatti, oltre a essere gli autori di questo volume, sono anche due imprenditori piemontesi proprietari del Mulino Marello, una struttura specializzata proprio in farine senza glutine. L’incontro con la chef stellata Mariangela Susigan, del ristorante Gardenia di Caluso (To), è stato illuminante e ha scatenato la fantasia della chef che ha creato molte ricette per le persone che soffrono di questi disturbi.

Pane, pasta, dolci, ma anche piatti a base di carne e pesce: tutto un menù per rendere piacevole un pasto, senza nessuna rinuncia, soprattuto per quello che riguarda il sapore. Le farine macinate a pietra del Mulino Marello sono le protagoniste: mais autoctoni, sorgo, riso, tutti coltivati in modo sostenibile, sono la materia prima che nelle mani di Susigan si trasformano in prelibatezze.

Il libro, dopo la storia del Mulino Marello, è diviso in 8 parti, ognuna dedicata a una diversa preparazione: Pani e focacce, Aperitivi, Primi piati, Secondi, Dessert, Prima colazione e, non poteva mancare, un capitolo dedicato a come realizzare le Basi come le farine senza glutine (pasta sfoglia, pasta brisée e così via). Quasi 150 pagine ricche di spunti e ricette per rendere più piacevole la vita, per lo meno a tavola, a tutte quelle persone con problemi con il glutine.