Per rendere indimenticabile la serata di San Valentino lo Chef Massimo Livan propone all’Antinoo’s Lounge & Restaurant di Venezia un menu dedicato all’amore

Venezia è la città romantica per eccellenza, la gondola, il fascino di piazza San Marco, l’aria di carnevale che si respira sempre, i canali con i palazzi che si affacciano e raccontano la storia di una città che ha dominato il Mediterraneo per centinaia di anni. Un’atmosfera che sublima la sera di San Valentino all’Antinoo’s Lounge & Restaurant, il ristorante dell’Hotel Centurion Palace che si affaccia sul Canal Grande.

Il romanticismo di Venezia e la il viaggio tra i sapori di Massimo Livan per un San Valentino indimenticabile

Lo chef Massimo Livan per la sera del 14 febbraio ha creato un menu particolare, dedicato all’amore. The Power of Love, così lo ha chiamato, è stato studiato per essere un percorso di degustazione ricco di sapori e di contrasti, con un strizzata d’occhio ai cibi afrodisiaci come cioccolato, crostacei e peperoncino. Una proposta da assaporare in coppia, circondati dallo spettacolo del Canal Grande e dalle atmosfere dalla laguna, seduti in un ambiente anch’esso fonte di contrasti tra il design moderno e particolare, e le architetture in stile gotico-veneziano di Palazzo Genovese, sede dell’hotel Centurion Palace.

«Ho prestato particolare attenzione - ha concluso lo chef Livan - al rispetto della stagionalità e alla scelta dei colori nell’impiattamento per conquistare non solo il palato ma anche la vista».

Il menu si apre con un brindisi fatto con un Franciacorta Docg “La Santissima” Brut, Castello di Gussago. L’antipasto è una ricetta semplice (che riproponiamo nella sezione ricette della rivista) caratterizzata dalla qualità delle materie prime scelte, in particolare i gamberi rossi di Mazzara del Vallo. «Questo piatto è un’esplosione di sapori – ha sottolineato Livan – una ricetta caratterizzata da accenni afrodisiaci dati dalla presenza dei crostacei, ma allo stesso tempo leggera e fresca».

La cena prosegue poi con i “Ravioli di baccalà con le tre consistenze di carciofi e menta”, caratterizzati dal baccalà fatto cuocere a bassa temperatura, e da “Tagliolini freschi con astice cotto e crudo e radicchio di Treviso”. Si prosegue con un “Soffice di rombo con crema di topinambur e perle di caviale”, per concludere con una “Mousse di cioccolato e la sua terra, con polvere di peperoncino e salsa di ribes rossi”, un dolce che viene preparato con un cioccolato fondente al 72 per cento. «È reso speciale – ha spiegato lo chef – dal peperoncino che ravviva i sensi e conferisce al piatto un’aurea intrigante e maliziosa».

Si tratta di un menu leggero quello proposto all’hotel Centurion Palace, perché questa cena deve essere un viaggio per scoprire sapori e abbinamenti particolari, ma senza “appesantire”. Il prezzo di questa cena è di 150 euro a persona, comprensivo anche del vino, che è stato pensato appositamente per accompagnare i piatti proposti.