Il Birrificio Angelo Poretti presenta la 10 Luppoli Rosé, una birra pensata per il pubblico femminile e non solo, prodotta con frumento e carota violetta

Rosa. Sì, rosa. La nuova birra proposta dal Birrificio Angelo Poretti è Rosa. È l’evoluzione della 10 Luppoli, la prima birra lavorata come se fosse uno spumante, che ora viene proposta nella versione 10 Luppoli Rosé. Presentata ufficialmente l’8 marzo, in occasione della Festa della Donna, al Mudec, Museo delle Culture, di Milano, dove è in corso la mostra dedicata a Barbie, giocattolo icona che unisce diverse generazioni sotto di sé.

Ma perché accostare una birra a Barbie? Lo spiega Laura Marchini, Corporate Affairs di Carlsberg Italia: «Barbie non è solo una bambola, ma una vera e propria icona globale che in 56 anni di vita è riuscita ad abbattere ogni frontiera linguistica, culturale, sociale e antropologica descrivendo con leggerezza, ma con grande attenzione, il ruolo della donna nella società dei diversi momenti storici. Barbie oggi ci presenta una donna totalmente diversa da quella degli anni ‘60; è a questa donna che si rivolge, anche, la nostra nuova Rosé».

Una birra che accompagna piatti a base di pesce

Una birra che nasce con una forte connotazione femminile, a partire dal colore. Ottenuto con l’uso della carota violetta, la carota originale, prima che venisse selezionata la varietà arancione in onore dei reali d’Olanda, che ha permesso di ottenere il colore desiderato, senza alterare il sapore. «Abbiamo fatto molti esperimenti per arrivare ad ottenere il colore e il gusto desiderati – ha spiegato Fabio Mazzocchi, mastro birraio di Carlsberg Italia – La ricerca per questa 10 Luppoli Rosé è durata circa sei mesi. Abbiamo incontrato dei problemi su come ottenere il colore desiderato, perché la birra di base è gialla. La soluzione è arrivata da una intuizione di Flavio Boero, il nostro guru, che ha suggerito di provare con la carota violetta. Il risultato alla fine è stato quello desiderato. La base è una birra molto chiara ottenuta con frumento e frumento maltato. Abbiamo provato anche a dargli colore con fragole e lamponi, ma il prodotto finale non ci ha mai soddisfatto».

La lavorazione di questa birra porta ad avere un prodotto simile a uno spumante, con un schiuma persistente, e un aroma molto particolare, frutto di una selezione di 10 luppoli, ricco di note fruttate e floreali, in bocca dà una sensazione setosa e avvolgente. È una birra con cui pasteggiare, accompagnandola a piatti a base di pesce crudo, crostacei, fragole e frutti di bosco (come una bavarese ai lamponi), risotti delicati. In una manifestazione gastronomica che si terrà il prossimo fine settimana a Milano, Cibo a Regola d’Arte 2016, sarà accompagnata da un piatto dello Chef Davide Oldani: “Profumo di pino, pinoli tostati, cassis e riso”.

La 10 Luppoli Rosé è una birra nata per soddisfare la curiosità e il palato femminile, frutto di una ricerca svolta durante Expo, dove è emerso che le donne apprezzano la birra e sono ben disposte alle novità. Una sfida che il Birrificio Angelo Poretti ha raccolto e ha creato così questa nuova birra. «Abbiamo tutti sotto gli occhi l’evoluzione della società – ha concluso Alberto Frausin, amministratore delegato Carlsberg Italia – per quanto riguarda i consumi di birra. In particolare, per quanto riguarda l’universo femminile. La birra ormai non è più né una bevanda, né un mondo da uomini. Lo vedo in azienda da noi, dove le donne direttamente coinvolte sul prodotto sono aumentate in modo importante negli ultimi anni. E lo vedo guardandomi intorno nei ristoranti e nei bar: le donne scelgono di bere birra, scelgono quale birra bere, amano sperimentare e amano scoprire. Note per la loro spiccata sensibilità e attenzione per i dettagli, si dimostrano alla prova dei fatti anche delle abili degustatrici. Questo le rende consumatrici consapevoli e moderate».