Al via la rassegna “Menù Pesce di Lago” che ha come protagonisti pesce, olio e vino del Lago di Garda. Diciassette cene in ristoranti della sponda bresciana sino al 18 dicembre

Quando si parla di cucina di pesce l’immaginario collettivo pensa subito al mare, ma non esiste solo quello d’acqua salata e sulle rive del Garda lo sanno benissimo. Prende il via sabato 5 settembre la rassegna “Menù Pesce di Lago”, 17 cene con la cucina d’acqua dolce che arriverà sino al 18 dicembre tra i ristoranti della sponda bresciana del Garda. Un evento che vede coinvolti l’olio Garda Dop, il pesce d’acqua dolce e i vini dei territori Valtesi e Lugana, ed è promosso dalla Strada dei Vini e dei Sapori del Garda e dal Consorzio di Tutela Olio Garda Dop, in collaborazione con il comitato organizzativo della manifestazione “Valtenesi con Gusto”.

Un’occasione per scoprire dei piatti della tradizione

«Quest’anno – spiega Andrea Bertazzi, Presidente del Consorzio di Tutela Olio Garda Dop – abbiamo deciso di unire le forze e lavorare insieme per promuovere il territorio. Così Valtenesì con Gusto, manifestazione storica del Lago promossa dal Consorzio, e la Rassegna del Pesce di Lago, evento invece seguito dalla Strada, sono diventati una manifestazione unica per promuovere il territorio».

«L’acqua – racconta Giovanna Prandini, Presidente della Strada dei Vini e dei Sapori del Garda – è il comune denominatore di queste serate. In linea con il tema di Expo, «Nutrire il Pianeta», il lago, con il suo microclima mediterraneo e le colline moreniche attorno, racconta questo territorio e i suoi prodotti declinati nei temi della sostenibilità e del consumo di ingredienti locali».

In calendario ci sono 17 cene nei ristoranti bresciani. Le serate della rassegna Menù Pesce di Lago prevedono la partecipazioni come ospiti frantoi e cantine del lago che saranno abbinati a piatti a base di coregoni, luccio e lavarello. Tutte le serata, tranne la prima, si terranno il venerdì sera e costeranno 30 euro.