Il prossimo 5 e 6 dicembre ci sarà a Grottaglie la prima edizione di Per Bacco è Natale. Un percorso enogastronomico alla scoperta di pettole e sannacchiutili

Natale è sempre più vicino e a Grottaglie, la città delle ceramiche, in provincia di Taranto, stanno preparando una festa per prepararsi alle feste con i prodotti e i piatti tipici di questo territorio. Il prossimo 5 e 6 dicembre si terrà la prima edizione di Per Bacco è Natale, l’occasione per trascorrere dei piacevoli momenti immersi nell’atmosfera natalizia, circondati dai profumi e dai sapori tradizionali. I principali attori di questa manifestazione saranno le pettole, i sannacchiutili (dialetto grottagliese) e il buon vino, protagonisti di un percorso engostronomico realizzato come vuole la tradizione pugliese durante le festività natalizie.

Un assaggio di Natale con i prodotti tipici delle feste del tarantino

Le pettole sono delle palline di pasta lievitata e fritta, e saranno rivisitate da sei chef: Domenico Marinelli le proporrà con la salvia, Giuseppe Claveri con le noci, Antonio Fasciano cucinerà quelle classiche ma con zucchero a velo, Gabriele Grottoli invece con salame sia dolce sia piccante, Gino Marinelli con il baccalà e Alberto Linoci con le rape. Per permettere a tutti di assaggiare questa specialità ci sarà anche una postazione postazione Gluten Free guidata dalla cuoca Anna Donatelli: le sue pettole saranno servite sia con le olive nere e sia con salame, tutte senza lattosio e glutine.

Queste postazioni si troveranno a Grottaglie, in viale Matteotti e via Guglielmo Marconi, oltre alle pettole, si potranno assaggiare anche le caldarroste e i tradizionali sannacchiutili, il dolce natalizio della provincia di Taranto. In dialetto significa rinchiusi, perché le mamme dovevo nasconderli ai bimbi che altrimenti li finivano prima di arrivare in tavola a Natale. Si tratta di piccoli dolci, croccanti fuori e teneri all’interno, ricoperti di miele e zuccherini colorati. Tutto sarà accompagnato da vini autoctoni proveniente da selezionate cantine pugliesi: San Marzano Cantine, Pruvas, Cantele, Tormaresca, Alberto Longo e Pietraventosa.

L’accesso all’area è gratuito, mentre per le degustazione sarà necessario pagare un piccolo ticket. Oltre al percorso enogastronomico ci saranno negozi aperti, degli spettacoli e delle attività di animazione per grandi e piccoli.