Mango, quinoa e gelso nero il mix proposto da Noberasco per la sua nuova barretta della linea Biobreak, tutti gli ingredienti sono di origine biologica

A metà mattina o pomeriggio è il momento migliore per il loro consumo, ricche di sostanze nutritive e con un apporto calorico bilanciato, stanno trovando sempre più estimatori. Stiamo parlando delle barrette, di norma realizzate con un mix che può contenere frutta, cereali e miele. Noberasco, realtà ligure specializzata in frutta secca e disidratata, firma una nuova barretta della linea Biobreak.

Questa barretta ha un elevato apporto proteico e di fibre

La nuova barretta è realizzata con mango, quinoa e gelso nero, e tra quelle proposte da Noberasco è quella che ha il maggior apporto proteico e di fibre (7 per cento) e si va ad aggiungere a una linea composta da altri tre prodotti: melograno, noci pecan e noci del brasile; cranberry, mirtilli, semi di zucca e di chia; goji, physalis e maqui. Tutti gli ingredienti sono selezionati e provenienti da realtà che praticano agricoltura biologica.

Le quattro barrette Biobreak proposte dall’azienda ligure sono tutte senza glutine. La scelta di usare frutta, semi e bacche al posto dei tradizionali cereali le rende adatte a tutti. Inoltre come dolcificante viene usato sciroppo d’agave e malto di riso. Adatte in particolare agli sportivi, prima, durante e dopo l’attività, si prestano a essere una valida e salutare alternativa agli snack ricchi di zuccheri e grassi.