I muffin nascono in Inghilterra e ora sono amati in tutto il mondo. Ecco sei consigli per realizzare dolcetti perfetti e la ricetta per quelli al cioccolato

Alzi la mano chi non ha mai assagiato un muffin? Nessuno, si poteva immaginare. Visto che i muffins sono deliziose tortine monoporzione che arrivano sulle nostre tavole direttamente dall’Inghilterra. Conosciuti e apprezzati sin dal periodo Vittoriano, erano i dolci dei servitori di corte e venivano preparati con ingredienti semplici come gli avanzi del pane o dei biscotti, impastati con patate schiacciate. Nonostante l’origine anglosassone, il loro nome ha un’etimologia francese e deriva dal termine “moufflet” che significa soffice.

Un dolce che nasce nelle corti dei nobili inglesi in epoca Vittoriana

Soprattutto al momento della colazione, affiancano i nostri cornetti alla crema, i bomboloni e i frollini da latte. Ce ne sono davvero per tutti i gusti, oltre quelli al cioccolato: ai mirtilli, alla banana, ai lamponi, alle noci, alla marmellata, e buonissimi sono anche i muffin salati. Il muffin per eccellenza, quello a cui proprio non si può rinunciare e per cui ogni morso è sempre una dolce pausa dal resto del mondo, è quello al cioccolato.

Oggi sono un dolce di gran moda, basta fare un giro per i bar della nostra città o una veloce ricerca su google e scoprirete davvero tante versioni di muffin al cioccolato.

Se si vogliono preparare muffin dall’aspetto e dal gusto impeccabili non c’è bisogno di fare un viaggio in Inghilterra e prenotare un corso a tema in una delle tante pasticcerie della capitale, ma basta attenersi a sei piccole e semplici regole in grado di garantire un risultato degno di una pasticceria.

  1. Dopo aver miscelato gli ingredienti secchi e quelli liquidi, in due ciotole rigorosamente separate, sarà la componente liquida a dover essere versata su quella secca e mai il contrario.
  2. Dopo che le due componenti sono state unite, il cucchiaio dovrà fare un numero di giri minimo. La tradizione anglosassone suggerisce che se ne facciano non più di dodici. Il composto del muffin perfetto, infatti, deve rimanere grumoso. Sarà poi la cottura in forno che provvederà ad amalgamare perfettamente l’impasto.
  3. Se si devono fare più infornate, il composto dovrà riposare in una ciotola in frigorifero e mai dentro gli stampini che serviranno per la cottura.
  4. Bisogna versare l’impasto negli stampini con velocità, senza alcuna titubanza.
  5. Siccome lo sbalzo termico dà come risultato una lievitazione perfetta, è necessario che, al momento dell’infornata, il forno sia già caldissimo. La temperatura giusta è tra i 180° e 200°. Bisogna fare degli esperimenti, perché ogni forno è diverso
  6. A cottura ultimata, si spegne il fuoco e si lasciano riposare i muffin non più di 10 minuti con lo sportello aperto, altrimenti il rischio è che si sgonfino.

Attenzione però, mentre la cucina è soprattutto estro e creatività, e ogni tanto consente e permette qualche strappo alla regola, la pasticceria ama giocare con le dosi esatte, i tempi giusti e gli ingredienti più adatti per sfidare il pasticcere e metterlo alla prova.

Il procedimento per realizzare i muffin è semplice e non prevede decorazioni particolari come, ad esempio, per i cupcakes, deliziosi dolcetti che potrebbero ricordare i muffin nelle dimensioni e nella forma, ma che hanno un impasto e un aspetto finale molto diversi.

In commercio esistono graziosi e simpatici pirottini di carta, colorati e di tutte le fantasie, adatti ad accogliere il composto del muffin negli stampini; in questo modo, si evita di imburrare gli stampi e si servono i muffin direttamente nei loro pirottini scenografici.

Nonostante la ricetta originale dei muffin non preveda nessuna decorazione, per rendere queste mini torte ancora più golose si possono guarnire con cioccolato fuso, zucchero a velo, ganache al cioccolato bianco e tutto quello che la fantasia suggerisce, anche se sono buoni se mangiati nella loro disarmante semplicità.

Ricetta muffin cioccolato

Realizzare un muffin è facile, proponiamo qui una semplice ricetta per realizzare a regola d’arte quelli al cioccolato. Si possono poi gustare a colazione, a merenda od ogni volta che si voglia di un intermezzo goloso.

Ingredienti per 8-10 muffin

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 120 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 1 uovo da 70 g
  • 250 ml di latte
  • 1 baccello di vaniglia
  • 200 g di farina
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • sale

Procedimento

  1. Per prima cosa, accendere il forno a 180° e imburrare gli stampini per muffin che, in genere, hanno un diametro di 6,5 cm. Quindi procedere con gli ingredienti.
  2. Sciogliere a bagnomaria il burro con il cioccolato e mescolare in continuazione con una frusta fino a quando i due composti non sono perfettamente omogenei.
  3. Togliere la casseruola dal fuoco e lasciare raffreddare. Una volta che il composto è a temperatura ambiente, aggiungere l’uovo leggermente sbattuto, il latte e i semi estratti con un coltellino dal baccello di vaniglia.
  4. Come ultima cosa incorporare la farina setacciata con il lievito, lo zucchero e una presa di sale. Mescolare con delicatezza e il minimo indispensabile.
  5. Dividere il composto negli stampini precedentemente imburrati e infornare per 30 minuti circa o fino a quando i muffin non sono ben lievitati.
  6. Aprire il forno e lasciare riposare i muffin per 5 minuti.
  7. Una volta sfornati lasciare raffreddare su una gratella.