Monthea nasce in Alto Adige dall’idea di due giovani che hanno voluto creare degli infusi con frutti ed erbe locali provenienti da agricoltura biologica

L’infuso più conosciuto è sicuramente il tè, ma da sempre sono usate anche altre piante per creare bevande piacevoli da sorseggiare e con benefici effetti per la salute. La passione per questo mondo ha guidato gli altoatesini Simon e Axel alla creazione di Monthea, una realtà che propone sul mercato una linea di tè e infusi biologici.

Questa realtà nasce dopo più di un anno di ricerca sulla materia prima da usare

Monthea è frutto di un lavoro ricerca sull’essiccazione di frutti, foglie e fiori, tutti prodotti da agricoltori in Alto Adige, tutti coltivati secondo i dettami dell’agricolura biologica. Per i due fondatori solo il meglio può diventare un infuso Monthea. Una scelta di vita, infatti, sia loro sia gli agricoltori con cui lavorano adottano stili il più ecologico possibile, come l’uso di una pecora o di una anatra corritrice indiana per esterpiare le erbacce.

Il lavoro svolto da Monthea fa da collegamento tra il passato e il futuro dell’Alto Adige. Una regione adatta alla coltivazione dei piccoli frutti e delle erbe officinali e rare usate per produrre gli infusi. Attualmente la linea Monthea prevede otto referenze: Monalp - Erbe Alpine, Monherbs – Erbe di Montagna, Monmint – Menta, Monpink – Lampone, Monred – Fragola, Monblue – Mirtillo, Mongold – Mela e Monberry – Frutti di bosco. Tutti questi infusi sono disponibili sia in sacchetti piramidali sia sfusi da 20 g (erbe) o 50 g (frutti). È disponibile anche un espositore per bar, ristoranti e alberghi.

Tutti gli infusi della gamma Monthea sono in vendita nello shop online.