La tisana fatta con la buccia delle mele Marlene, ricca di sostanze nutritive e vitamine, è un toccasana per il raffreddore e i malanni dell’inverno

Alzi la mano chi non ha avuto in questi giorni un poco di raffreddore? Immagino che pochi non siano stati colpiti da una delle malattie di raffreddamento che in pieno inverno sono protagoniste. Spesso, soprattutto per il raffreddore, non c’è una vera e propria cura, e i rimedi nella nonna possono funzionare ad alleviare i sintomi e dare un contributo per stare meglio. La tisana di buccia di mele Marlene è un perfetto esempio.

Questa tisana è un rimedio anche contro l’insonnia e il nervosismo

Questa ricetta nasce dalle Alpi austriache, ma è diffusa su tutto l’area del Tirolo e non solo. Un territorio dove la coltivazione della mela è millenaria e la tradizione conosce bene le proprietà salutari di questa pianta. In questo caso si sfruttano le proprietà della buccia di questa mela a denominazione di origine, Mela Alto Adige Igp, che è ricca di vitamine E, C e di betacarotene: sostanze che aiutano a rafforzare il sistema immunitario e aiutano a rinforzare il sistema respiratorio.

La tisana calda di buccia di mele Marlene aiuta quindi a lenire la tosse, allevia i sintomi del raffreddore e ha anche un effetto balsamico e rinfrescante. Tra l’altro ha proprietà per combattere l’insonnia, il nervosismo e la stanchezza mentale. Toccasana per la salute e calda coccola in queste serate invernali.

La preparazione della tisana è semplice, ma bisogna prima preparare le bucce. Per farlo è necessario sbucciare due mele Marlene, preventivamente lavate accuratamente e asciugate, avendo cura di tagliare sottile le bucce. Spruzzarle con il succo di limone per non farle annerire. Disporle sull’essicatore per circa tre ore, se non si dispone di questo elettrodomestico si può utilizzare il forno domestico impostandolo a 80°, anche in questo caso saranno necessarie tre ore circa. Per ottenere la tisana è sufficiente metterle in infusione in acqua calda e dolcificare poi con del miele.