Nelle pizzerie Mani in Pasta la pizza è completamente personalizzabile, a partire dagli impasti con lievito madre e a lunga lievitazione

Pizza e sai cosa mangi. Parafrasando una famosa pubblicità, il mondo della pizza è al centro di una interessante rivoluzione, a fianco delle tradizionali pizzerie ci sono locali che fanno ricerca sugli impasti e sulla scelta degli ingredienti usati per farcire la pizza. Mani in Pasta è uno di questi: qui la pizza è diversa da quella tradizionale.

I due impasti sono il frutto di un lungo lavoro di ricerca per trovare quello con il giusto equilibrio

Tutto nasce da una intuizione da parte di Andrea Villani, con trascorsi in una agenzia di pubblicità milanese, che vede nel mondo della pizza ampio spazio di manovra. Non gli piaceva quello che trovava in giro, spesso era realizzata con impasti poco digeribili, con ingredienti non eccezionali. Il primo Mani in Pasta nasce in fondo a via Padova 205 nel 2014, seguito nel 2016 da un altro locale in via Carlo Pisacane 47. Sono previste nuove aperture a Milano ed è allo sviluppo un piano di espansione nel resto dell’Italia, a Londra e in altre capitali europee.

Sono tre le caratteristiche distintive di Mani in Pasta: gli impasti, gli ingredienti e la personalizzazione. Tre caratteristiche che si intrecciano tra loro: i clienti possono scegliere il tipo di impasto per le pizze in carta o costruire la propria scegliendo ogni singolo ingrediente.

Gli impasti, come ci ha spiegato Andrea, nascono dall’esigenza di creare qualcosa di digeribile, perché una volta finita non deve rimanere un peso sullo stomaco. Il primo proposto è stato realizzato con tre diverse farine, con una componente integrale, lievito madre e 72 ore di lievitazione.

Successivamente, spinti dalla curiosità, propongono un secondo impasto contenente acqua di mare purificata (che va a eliminare il 50 per cento del sale usato nell’impasto tradizionale). Arrivano al giusto equilibrio dopo diversi esperimenti, ora è possibile farsi preparare una pizza con un impasto realizzato con diverse farine integrali arricchite da semi interi di girasole, sesamo, lino e miglio, acqua di mare, lievito madre e 36 ore di lievitazione.

Il resto degli ingredienti è frutto di una attenta ricerca e selezione: sono presenti molti prodotti a denominazione di origine, e all’elenco di quelli sempre disponibili si aggiungono anche alcuni extra legati alle disponibilità del momento. Ogni ingrediente ha un prezzo e si può così creare una pizza in base ai proprio gusti e alle proprie tasche.

Non poteva mancare anche una offerta di pizze gourmet. Queste cambiano a seconda la stagione e secondo la disponibilità degli ingredienti. In generale è molto ben curato l’aspetto estetico delle pizze servite e le farciture sono ricche. Il costo delle pizze è leggermente superiore alla media, ma questo è ampiamente giustificato dalle scelte fatte a monte con gli ingredienti, soprattutto con gli impasti.

I locali sono ben curati del punto di vista estetico, informali al punto giusto, si tratta di una pizzeria. In via Pisacane è possibile anche mangiare all’aperto. Da Mani in Pasta si può dare libero sfogo alla propria creatività per farsi fare una pizza personalizzata e dargli il proprio nome. Per la cronaca abbiamo creato la nostra pizza dal nome Mediterraneo infuocato: impasto all’acqua di mare, polpa di pomodoro, melanzane rosse grigliate, olive taggiasche, salame piccante e ‘ndujia calabra. Solo per chi ama il piccante e i gusti decisi, ma le combinazioni sono infinite. Buon appetito.