Dopo il successo ottenuto da Love It Milano, con la sua filiera corta e le eccellenze enogastronomiche made in Italy ora punta ad affascinare Praga

A più di un anno dal debutto a Milano di Love It, un locale che riunisce in un ambiente dal design raffinato ristorante, pizzeria, caffetteria, gelateria e market. I suoi creatori brindano al successo della sua formula imprenditoriale, improntata su una fliera corta e su prodotti di qualità, e si preparano a esportare il suo format all’estero scommettendo su Praga.

Love It vuole esportare la formula della convivialità made in Italy

«Love It è molto più di un semplice locale di degustazione – spiega con soddisfazione Marcello Melda, amministratore delegato di Love It – perché mette al centro le persone e le loro storie, creando un vero e proprio mood di socializzazione e condivisione. L’anima del nostro store è nel piacere della tavola e della convivialità che rende unica la cultura italiana. Ecco perché la nostra ambizione è quella di esportare il nostro modello imprenditoriale per far conoscere il made in Italy in tutto il mondo”.

I numeri di quello che rappresenta un successo tutto italiano sono più che espliciti: con un network di 300.000 produttori agricoli, dei quali promuove le eccellenze, e un trend in continua crescita, la formula Love it può vantare più di settecentomila persone servite nel corso di Expo 2015 – in quattrocentomila hanno gustato la pizza firmata Love It - e più di due milioni di visitatori sono passati dalla sua area espositiva all'interno della grande Fiera Universale dello scorso anno. Infine, dall'apertura dell'Experience Store di via Rugabella a Milano, avvenuta nell'ottobre 2015, sono state servite più di 50mila persone.

Un successo caratterizzato dalla passione per la qualità, la vocazione per la filiera corta, ma soprattutto, la spinta per la promozione e la salvaguardia delle eccellenze enogastronomiche del Belpaese.

Fra le ambizioni di questa realtà ora c’è l’Europa: dal cuore della city milanese, infatti, si prepara all’importante debutto del suo format a Praga. L'appuntamento è per la fine del mese di dicembre 2016, con l'apertura di un locale nel cuore del centro storico della capitale ceca, 380 metri quadri dedicati al meglio della nostra produzione enogastronomica.

«Praga è un mercato strategico per l’esportazione del made in Italy e sarà la prossima capitale europea nella quale approderemo a fine 2016», spiega Marcello Melda.

Non solo food, non solo prodotti. Come a Milano, il format di Love It diventerà un’occasione per promuovere anche a Praga – e successivamente in altri paesi ancora - la cultura dell’Italian Food e della convivialità che ci rende unici agli occhi di tutto il resto del mondo.

«All’esterno del nostro store – dice infatti il manager - verrà esposto l’Italian Table code, un insieme di regole e suggerimenti che segnalerà ai nostri clienti quali sono le regole per vivere la convivialità italiana. Qualche esempio? Niente cellulari né iPad, tavoli no smoke, e un tavolo 'Social' per favorire incontri e convivialità».

La formula imprenditoriale di Love It si basa sulla combinazione di filiera corta: grazie ai rapporti diretti con i produttori, viene eliminato ogni tipo di intermediazione nella catena distributiva, abbattendo i costi di prodotto per consentire ai suoi clienti di portare in tavola prodotti di alta gamma, con una selezione esclusiva di prodotti enogastronomici italiani. Del modello di business dell'azienda fa parte il claim “Real Italian Food”, con cui viene data voce ai piccoli produttori italiani. Grazie alla sua rete di partner internazionali, Love It fa sistema e aggrega le migliori eccellenze del comparto agroalimentare. L'obiettivo è puntare all’esportazione delle vere eccellenze italiane per combattere il fenomeno dell’Italian Sounding, quell’economia sommersa che si alimenta attraverso la commercializzazione di prodotti made in Italy contraffatti.