I formaggi della Latteria Perenzin sbancano al World Cheese Award, il Capra al Traminer vince la medaglia Super Gold ed è tra i migliori 66 del pianeta

Erano 3.021 formaggi in gara, provenienti da oltre 30 paesi del mondo, quelli che hanno partecipato al World Cheese Award 2016 a San Sebastian in Spagna. Tantissimi, ma non abbastanza per scalzare il Capra al Traminer della Latteria Perenzin che si è aggiudicato la medaglia Super Gold, entrando a pieno titolo nell’olimpo dei 66 migliori formaggi del pianeta.

Una realtà che da sempre cerca la qualità, sin dalla scelta delle materie prime

Il formaggio della trevigiana Latteria Perenzin, è una creazione casearia d’eccellenza che è riuscita a conquistare i palati di giurie mondiali e ad aggiudicarsi importanti premi internazionali grazie a una raffinata texture setosa, un perfetto equilibrio tra l’aromaticità data dall’affinamento nelle vinacce di Traminer e il sentore caprino del latte di altissima qualità proveniente da stalle selezionate dell’Alto Adige.

«Dopo la conquista del Super Gold del 2015 con il San Pietro in cera d’api, pensavamo fosse difficile ripeterci anche quest’anno - afferma entusiasta Emanuela Perenzin - Invece ce l’abbiamo fatta con il Capra al Traminer, che ci ha proiettati tra i 66 formaggi migliori al mondo! Un successo che ci riempie d’orgoglio, merito di una serie di ingredienti imprescindibili: l’utilizzo di latte di alta qualità, una lavorazione prettamente artigianale e soprattutto l’abilità di unire tradizione e innovazione in una specialità casearia».

La giuria, composta da 250 esperti e degustatori, ha premiato – inoltre - altre due creazioni casearie firmate dalla stessa azienda: il San Pietro in cera d’api, formaggio stagionato e dalla pasta compatta che si è aggiudicato la medaglia d’oro e il Dolce 3viso, che ha conquistato la medaglia d’argento grazie al particolare gusto dato dalle tre differenti tipologie di latte con cui è realizzato, caprino, vaccino e di bufala.

Un’esperienza che si racconta anno dopo anno, quella dello storico caseificio di Bagnolo, nel trevigiano, che tramanda - da oltre quattro generazioni - la passione per il mondo lattiero-caseario e che, supportando i corsi dell’Accademia Internazionale dell’Arte Casearia, si impegna a promuovere tutti gli aspetti legati all’arte di produrre formaggi di qualità, sostenendo attivamente progetti formativi, finalizzati al recupero delle tradizioni e della cultura casearia del territorio.