Presentate due confezioni da degustazione con Grana Padano Riserva e Parmigiano Reggiano di Montagna di Ferrari Formaggi e la birra Angelo Pale Ale Poretti

Nella piazza di Bra (Cn), durante l’ultima edizione di Cheese, c’è stato un incontro tra due, o meglio tre, eccellenze italiane: Parmigiano Reggiano, Grana Padano e birra. L’incontro c’è stato allo stand Ferrari Formaggi dove il loro due campioni a pasta dura hanno abbracciato la birra Angelo Pale Ale de Le Riserve del Birrificio, una delle più particolari prodotte dal Birrificio Angelo Poretti.

Le migliori produzioni insieme per stupire con un abbinamento formaggio e birra

Da questo incontro sono nate due degustazioni verticali, una con il Grana Padano e una con il Parmigiano Reggiano. Unite dalla birra Poretti. Ma, attenzione, non si tratta di degustazioni semplici, perché tutti i prodotti proposti sono eccellenze dei rispettivi produttori. Partendo dal formaggio Grana Padano. Ferrari propone nella confezione due spicchi: uno di Riserva 20 mesi di stagionatura e un’altro di Riserva oltre 20 mesi. Si tratta di un formaggio che viene selezionato dagli esperti di Ferrari, solo poche migliaia di forme (rispetto alle circa 300mila di pasta dura che commercializza questa realtà) possono diventare Riserva. In questo caso ci si trova di fronte a due formaggi che esaltano le caratteristiche organolettiche del Grana Padano, con un equilibrio di sapori ideale sia per essere aggiunto ai piatti della tradizione padana sia da consumare come spuntino, aperitivo o finepasto.

Il Parmigiano Reggiano, invece, viene prodotto direttamente da Ferrari nell’Alta Val di Taro. Quello che propongono in degustazione, due spicchi invecchiati rispettivamente 24 mesi e 30 mesi, è un Parmigiano Reggiano di Montagna. Questo tipo di formaggio è particolare, perché grazie all’alimentazione delle vacche, che possono accedere a prati e fieno dove sono presenti centinai di diverse erbe, il latte ha un sapore diverso rispetto a quello di pianura. Questo permette di ottenere un formaggio particolare, che grazie all’attenta lavorazione dei casari Ferrari, riesce a mantenere una note dolce anche dopo 30 mesi. Altri, invece, acquistano una piccantezza e diventano particolarmente saporiti, tanto che molti consumatori non riescono a ritrovarsi con il gusto e lasciano queste stagionature solo alla grattugia.

Gli esperti di Ferrari assieme a quelli del Birrifico Angelo Poretti hanno scelto come abbinamento per entrambe le denominazioni una birra particolare. La linea la Riserva del Birrificio rappresenta la produzione delle eccellenze, birre create per omaggiare il fondatore del birrificio e per questo particolari. È composta da due referenze la Angelo Brown Ale e la Angelo Pale Ale. La prima è una birra scura, dal sapore particolare, tipico di quesa tipologia, con sentori di erbacei e di liquirizia. La seconda, pur mantenendo la propria personalità, è più avvolgente, con note speziate e una equilibrio tra dolcezza e amaro che la rende beverina, senza che una sensazione prenda il posto dell’altra. Proprio grazie a questo equilibrio riesce a sposarsi con i formaggi, un abbinamento che esalta entrambe le componenti, senza lasciare a nessuna il sopravvento.

Questo percorso di degustazione è diventato un kit che, dopo l’esordio a Cheese 2017, sarà in vendita nella grande distribuzione. Sarà una ghiotta occasione per scoprire come funziona questo gioco di sapori e assaggiare prodotti con un elevato livello qualitativo.