Tutto pronto per la 13ª edizione di Cinemadivino la manifestazione che trasforma le cantine italiane in cinema da vedere con un calice di vino

Ciak si beve! È tutto pronto per la tredicesima edizione di Cinemadivino, la rassegna cinematografica estiva che unisce i grandi film e il buon vino. Le proiezione, infatti, si tengono nelle cantine e sono precedute da una visita con degustazione dei vini prodotti.

Le cantine diventano drive-in per serate estive alternative

Nata 13 anni fa in Emilia Romagna, adesso è diffusa su tutta l’Italia, da Nord a Sud. Le serate, da luglio sino ai primi di settembre, si terranno in Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Campania, Basilicata e Puglia. In totale saranno oltre 90 le proiezioni in programma. Il calendario, in continuo aggiornamento, è disponibile sul sito della manifestazione.

Saranno proposti i film più interessanti dell’ultima stazione, ma anche una serie di classici. Non mancherà il film sull’enoturismo per antonomasia, Sideways di Alexander Payne. Le proiezioni inizieranno alle 21.30 circa, ma le serate iniziano alle 19.30 con le degustazioni e la visita alla cantina, chi lo desidera potrà anche cenare in cantina: o negli spazi attrezzati, dove disponibili, o al food truck di Cinemadivino. Si tratta di un furgone che porterà in giro dei piatti pensati per esaltare la convialità della serata, ma con una particolare attenzione alla qualità, stagionalità e ambiente, vengono usati per servire solo prodotti biodegradabili, così da non lasciare tracce della serata.

«Da 13 anni a questa parte - spiega Carlo Catani, presidente di Cinemadivino - Cinemadivino sta portando avanti un viaggio che definire rassegna cinematografica non rende merito alla reale proposta. Cinemadivino, infatti, realizza una vera e propria azione di marketing territoriale attraverso la sua capacità di far conoscere produttori, vini, eccellenze gastronomiche, territori e contribuisce a diffondere la cultura del bere bene. Questo non solo nelle cantine, ma anche in altre straordinarie realtà produttive come il Consorzio del Parmigiano Reggiano, i Musei e alcune location in cui si ripropone la magia dei Drive-in sempre in abbinamento al vino».

Convivialità, scoperta del territorio, buon vino, buon cibo e un bel film. Tutti gli ingredienti che servono per passare una serata estiva diversa, dove unire la settima arte con il piacere di degustare dei vini che ben rappresentano una regione o un’area particolare. E al posto dei pop corn delle specialità gastronomiche.