A fine giugno aprirà a Bologna Fourghetti, il nuovo ristorante di Bruno Barbieri. Sarà un luogo dove dedicare tempo a sé stessi davanti al buon cibo

Chi si ferma è perduto. Questa massima l’ha fatta sua lo chef Bruno Barbieri pronto a lanciarsi in una nuova avventura nella sua città natale: Bologna. Tutto sta procedendo secondo i tempi prestabiliti per aprire Fourghetti, il nuovo ristorante nato dall’incontro tra lo chef pluristellato e l’imprenditrice Silvia Belluzzi. Obiettivo di questo progetto è quello di creare qualcosa con un pizzico di internazionalità, ma senza dimenticare la tradizione: un luogo dove valorizzare tutto il made in Italy.

Saranno privilegiati gli ingredienti di piccoli produttori locali

Le porte del Fourghetti si apriranno a fine giugno nella città natale dello chef Barbieri, un luogo ricco di tradizione, centro di cultura e crocevia internazionale. Bologna è un luogo dove ogni strada, piazza, bottega ha una sua storia, dove la gastronomia è protagonista della vita stessa della città. I bolognesi, poi, sono cittadini del mondo, pur mantenendo la loro identità e con essa ritmi tranquilli. Questo nuovo ristorante vuole essere un luogo dove trascorrere un momento per sé, liberi da impegni, una pausa intima con sé stessi. Fourghetti vuole essere uno spazio dove condividere momenti di piacere, senza pensare ad altro. Lo stesso nome del locale ha la sua radice nella parola inglese forget, dimenticare, un invito all’ospite a dimenticare tutto per farsi cullare dal buon cibo e dal buon vino.

«L’Italia – ha detto Bruno Barbieri – è un paese ricchissimo di prodotti meravigliosi, varietà e specialità locali che ogni altra nazione ci invidia. Per questo vogliamo raccontare tutti questi tesori enogastronomici. Fourghetti vuole essere una possibilità, una sfida che, io per primo in quanto italiano e uomo di cucina, e anche molti altri come me, accetteremo e sfrutteremo per conoscere e gustare quanto di meglio la nostra tradizione ha da offrire».

«L’intento del brand Fourghetti – ha spiegato Silvia Beluzzi – è esportare il format all’estero sempre con lo scopo di far conoscere e valorizzare al massimo l’eccellenza della nostra tradizione culinaria. Fourghetti sarà il racconto del nostro Paese attraverso quel momento unico di convivialità che solo il buon cibo riesce a creare».

In cucina dunque è tutto pronto. Al fianco dello chef Barbieri ci sarà lo chef Daniele Simonetti, che collabora da anni con il cuoco bolognese. Sulla tavola arriveranno piatti realizzati con ingredienti provenienti da piccoli produttori locali, l’occasione per esaltare la territorialità e le ricchezze enogastronomiche dell’Italia. Appuntamento dunque a fine giugno.