Arriva in Italia, grazie a Carlsberg, il birrificio Brooklyn Brewery con due birre dalla forte personalità che incarnano l’anima di New York

Non ha una storia centenaria come i birrifici europei, ma è pur sempre nato nel secolo scorso, verso la fine, ma un po’ d’esperienza l’ha fatta. Stiamo parlando di Brooklyn Brewery, birrificio nato nel quartiere di Brooklyn a New York. Adesso è anche in Italia grazie a un accordo di distribuzione con Carlsberg Italia.

Arrivano in Italia due delle birre che hanno fatto la storia di Brooklyn Brewery

Nel nostro Paese arrivano inizialmente con due referenze, due birre che hanno contribuito a rendere famoso questo birrificio: Brooklyn Lager e Brooklyn East Ipa. Queste saranno disponibili sia in bottiglia da 35,5 cl sia in fusti. Naturalmente saranno compatibili con il sistema di spillatura DraughtMaster che utilizza fusti in Pet e non usa CO2 per far uscire la birra. Una tecnologia capace di rispettare l’ambiente e la bevanda.

Il birrificio Brooklyn Brewery è stato fondato nel 1988 dal giornalista Steve Hindy e dal banchiere Tom Potter, pochi anni dopo si aggiunge Garret Oliver il mastro birraio che ha creato le birre che l’hanno portato al successo. Qui vengono prodotte birre che rispecchiano l’anima cosmopolita della città di New York, capace di fondere e miscelare insieme diverse culture e tradizioni. Nulla è lasciato al caso e nulla è banale.

Come detto in Italia saranno disponibili due birre. La prima, la Brooklyn Lager, è una Lager particolare: è ambrata. Il malto, essiccato a contatto con la fiamma, fa assumere alla birra questo colore insolito per questa categoria. I luppoli scelti, infine, completano l’opera dando aromi e profumi che richiamano note floreali e sgrumate. La nota amara finale non è fastidiosa, anzi, invoglia a continuare a bere. Da abbinare a carni bianche, maiale alla griglia, patate al forno.

La Brooklyn East Ipa, invece, è una India Pale Ale di ispirazione britannica: colore oro, riflessi ambrati. Viene prodotta con malti e luppoli inglesi e americani. Rispetto alle Ipa prodotte sull’altra costa, caratterizzate da luppoluture e amaro estremi, questa si presenta bilanciata senza picchi di amaro. È una birra molto versatile che ben si sposa con i piatti piccanti e speziati, ma anche con crostacei, salmone e carne rossa.

Inizialmente sarà questa l’offerta di birre in Italia, ma Carlsberg e Brooklyn Brewery stanno lavorando per portare anche altre referenze. In occasione della presentazione abbiamo potuto assaggiare la Brooklyn Sorachi Ace, prodotta con un particolare luppolo di origine giapponese; la Brooklyn American Pale Ale, una birra semplice, ma questa semplicità è la sua forza perché la rende molto beverina e versatile. L’ultima provata è la Brooklyn Black Chocolate Stout, una Russian Imperial Stout, una birra ricca di aromi e sapori, densa al punto giusto, caratterizzata da una nota cioccolatosa che, oltre a renderla adatta alla meditazione, la rende perfetta da gustare con dolcetti al cioccolato.