Inaugurato il nuovo Bread & Butter a Marghera, una birreria-letteraria dove cultura e la birra del B.a.v. - Birrificio Artigianale Veneziano si incontrano

Birra e cultura. È questo il mix alla base del Bread & Butter, il locale inaugurato a Marghera (Ve) da B.a.v. (Birrificio Artigianale Veneziano) e realizzato in collaborazione con Marciano Pub. Sarà guidato da Daniele Reale assieme a Rossella Zuin, Federico Frassinelli e Alessandro Andriolo, e si trova nel Nuovo Parco Catene.

B.a.v. vuole così promuovere anche la cultura del proprio territorio

Il Birrificio Artigianale Veneziano avrà così uno spazio suo per promuovere i propri prodotti e non solo: due delle birre alla spina saranno sempre firmate B.a.v. e sarà disponibile l’intera gamma di birre in bottiglia del birrificio veneziano. La partecipazione a questa avventura non si limita a fornire le bevande, ma i ragazzi del B.a.v. saranno anche protagonisti dell’anima culturale del locale, come ha spiegato Rudy Liotto, responsabile commerciale del birrificio: «Quella con il Bread & Butter è anche una partnership culturale per sviluppare delle tematiche da “caffè letterario”. Abbiamo voluto fortissimamente unirci al progetto di Daniele Reale per avere l’opportunità di dimostrare che la birra è anche cultura, che la birra è un mezzo per parlare anche delle tematiche più diverse e nei differenti ambiti del territorio».

Al Bread & Butter, oltre che a bere birra e mangiare, sarà dunque possibile partecipare a eventi culturali. Sarà presto reso disponibile un calendario di incontri con personaggi del panorama letterario e non solo, che hanno un forte legame con il territorio.

«Abbiamo deciso di affrontare una nuova sfida – ha sottolineato Rudy Liotto – per partecipare al progetto di riqualifica di un intero quartiere che ha un grandissimo potenziale. Lo facciamo con Daniele Reale di Marciano Pub, persona alla quale ci lega un rapporto di amicizia e di condivisione d’idee, proprio con il Bread & Butter che contiamo diventi un punto di aggregazione per l’intera comunità».

L’obiettivo finale è dunque quello di creare un luogo di incontro, per portare a termine la riqualificazione di un’area che sino a pochi anni fa era abbandonata. Il Nuovo Parco Catene è stato, infatti, inaugurato dal Comune di Marghera nel 2010 sul terreno dove sorgeva il bosco di Chirignago, distrutto durante la Prima Guerra Mondiale, che serviva come approvvigionamento di legna per Mestre e il suo territorio.