Lo chef Sami Retzguy porta la sua esperienza nella cucina del nuovo Antico Verbano Ristorante a Meina, sul Lago Maggiore, con piatti ricchi di sapore

Il Lago Maggiore è forse quello più aristocratico dei laghi del Nord Italia, con la presenza di famiglie dai nomi ricchi di storia e di blasone, per esempio i Borromeo. Diviso tra Lombardia e Piemonte è da sempre meta di un turismo, che ha conosciuto tempi migliori, ma che riesce a mantenere intatto il suo fascino con un mix di eleganza e tradizione. Lo stesso mix che si ritrova nel rinnovato ristorante Antico Verbano a Meina (No).

L’offerta gastronomica del Lago Maggiore si arricchisce con l’alta cucina al giusto prezzo di Sami Retzguy

Il locale si trova sul lungo lago, con una splendida vista sulla sponda lombarda: a sinistra si trova l’Eremo di Santa Caterina del Sasso, mentre a destra si vede la Rocca di Angera, di proprietà dei Borromeo, che domina la parte meridionale del lago. Un panorama che nella bella stagione può essere apprezzato dalla terrazza del ristorante.

Alla giuda del rinnovato Antico Verbano Ristorante c’è lo Chef Sami Retzguy di origine svizzera, ma legato al Lago Maggiore avendo frequentato la scuola alberghiera di Stresa. Porta in questo locale  un’esperienza maturata in importanti cucine a Londra e Parigi, in Costa Azzurra, in Qatar, a Milano e a Stresa.

Alla serata di inaugurazione lo chef ha voluto dare un assaggio delle sue capacità, a partire dal finger food che ha accompagnato l’aperitivo. Poi c’è stato un gioco di colori, sapori e consistenze in ogni piatto provato. Attenzione, qui non trovate sperimentazione, ma una cucina che prende il meglio dai prodotti locali e della produzione agroalimentare italiana.

In particolare si è assaggiato il Polipo arrostito con crema di patate, lime e nocciole; il Riso bianco con gamberi rossi di Mazara e polvere di gamberi; e l’Agnello 48-66 con fagioli dell’occhio. Tre piatti che hanno mostrato le capacità tecniche dello chef. Tutte le cotture erano perfette, da segnalare l’agnello che è stato cotto per 48 ore a 66 gradi. Il risultato finale è stato sorprendente, con una carne morbidissima: per tagliarla non serviva il coltello.

Sami Retzguy all’Antico Verbano vuole permettere a tutti di accedere a una cucina di alto livello, con un rapporto qualità-prezzo favorevole al cliente. I piatti realizzati dallo chef svizzero sono eleganti, così da appagare l’occhio, ma anche ricchi di sapore.

In sala ci sarà ad accogliere i clienti Laura Barbaglini, sorella dello chef Fabio Barbaglini. Al contrario del fratello ha scelto il mondo della sala e del vino. Qui, nel suo regno, accoglie gli ospiti con uno smagliante sorriso e li guida, attraverso la scelta del vino giusto, così da rendere completa l’esperienza enogastronomica.

Visto che gli spazi lo consentivano Sami Retzguy ha voluto dare vita all’Antico Verbano Bistrot: un locale adiacente al ristorante con una cucina più informale. Qui si possono gustare piatti caldi e freddi, panini, salumi e formaggi del territorio. Accompagnato il tutto con birra, vino e cocktail. Un luogo adatto per fare un aperitivo, pasto veloce o passare un dopocena tra amici.