Il mese di giugno all'Ambasciata del Gusto sarà ricco di appuntamenti dedicati alla scoperta di chef emergenti e dei prodotti del territorio lombardo

Tutti gli amanti della buona tavola e del buon cibo dovranno tirare fuori le agende e iniziare a segnare gli appuntamenti di giugno dell'Ambasciata del Gusto, che si trova nell'ex Convento dell'Annunciata ad Abbiategrasso in provincia di Milano. Il ricco programma del mese si apre sabato 6 giugno con lo chef Dario Guidi, oggi guida dell’Antica Osteria Magenes a Barate di Gaggiano. Guidi realizzerà una rivisitazione della ricetta tipica “Pane e Salame” ma preparata con Salame di Varzi Dop.

Domenica 7 giugno sarà la volta dello chef pavese Matteo Monfrinotti, classe 1986, oggi chef al ristorante Acquamatta, a Semiana, nel cuore della Lomellina. “Il caviale a 97 metri sul livello del mare” è il nome della ricetta originale che Monfrinotti realizzerà a base di caviale lombardo.

Showcooking e cooking class sono i due momenti per scoprire tutti i segreti di questi chef

Lo chef siciliano Antonio Colombo, classe 1990, pasticcere della Locanda Gulfi di Chiaramonte Gulfi, provincia di Ragusa, sarà la star di sabato 13 e domenica 14. Preparerà “L’uovo di Colombo”, una ricetta originale a base di riso pavese.

Il fine settimana successivo, sabato 20 e domenica 21, i locali dell’ex Convento dell’Annunciata ospiteranno lo chef abbiatense Luca Sacchi, oggi sous chef al Ristorante Cracco di Milano. Sacchi preparerà il “Cappellaccio di zucca abbrustolito, salvia e cacao”, realizzato con la zucca mantovana. Sarà ospite all’Ambasciata del Gusto anche la nota chef marocchina Noura Herrag, che insieme a Luca Sacchi realizzeranno una cucina di “contaminazione” italo-marocchina. La suggestiva cornice dell'ex convento dell'Annunciata accoglierà, in quei giorni, anche i delegati dell’Assemblea Internazionale delle Cittaslow.

L'ultimo fine settimana, sabato 27 e domenica 28, la protagonista sarà la chef Sara Simionato. Padovana classe 1987, ha studiato ad Arles, in Francia, dove diventa commis di pasticceria, oggi è pastry chef nel ristorante Antica Osteria da Cera di Campagna Lupia, in provincia di Venezia. La sua ricetta ha un nome del tutto originale: “La pera e la fresca ruvidità” e sarà realizzata con pera mantovana.

Il programma è sempre suddiviso in due momenti, uno showcooking alle 12.30, dove lo chef ospite realizzerà una ricetta originale davanti al pubblico. E una una cooking class alle 17 dove lo chef guiderà i partecipanti nella preparazione di un piatto. Le cooking class sono a numero chiuso, per partecipare è necessario prenotare, e costano 10 euro, mentre per assistere agli showcooking l'ingresso è gratuito. I visitatori, inoltre, potranno ammirare gli scatti esposti nella mostra fotografica “Gli Ambasciatori del Gusto”, curata da Carlo Cracco e Giovanni Gastel. Sarà possibile anche acquistare dei prodotti gastronomici e dei vini, in particolare ci saranno prodotti provenienti dai consorzi lombardi e in modo specifico anche di produttori del Parco del Ticino.

Informazioni e prenotazioni

Per prenotare le cooking class scrivere a  o telefonare al 340 2459053