Agromonte, realtà siciliana, utilizza solo ingredienti locali e lavorati freschi. Nel 2016 le novità: salsa di pomodoro ciliegino al basilico e al peperoncino

C’è chi si affida al pomodoro cinese (importazioni +520% lo scorso anno, secondo i dati Coldiretti), con tutti le riserve su qualità e sicurezza, e chi invece rilancia sul made in Italy andando a conquistare i mercati internazionali. È il caso, fortunato, di Agromonte, brand 100 per cento siciliano noto nel mondo per la sua salsa al pomodoro ciliegino. La filosofia aziendale è semplice: prodotti solo siciliani e trasformati freschi nei mesi estivi (il pomodoro viene lavorato entro 24 ore dalla sua raccolta), in modo da preservare tutti gli aromi. Niente conservanti e niente glutine, solo ingredienti di qualità e naturali (e solo olio extravergine). Quest’anno, la ricetta che ha reso celebre il marchio, si è arricchita delle versioni al basilico e peperoncino: il ciliegino, tipico per la sua dolcezza e corposità, si accompagna, pertanto, ai profumi tipici della tradizione mediterranea.

Usa solo pomodori ciliegio della zona Sud-orientale della Sicilia

Agromonte, marchio della Società Agricola Monterosso, ha il suo cuore pulsante a Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa. Una cooperativa a dimensione familiare, espressione della famiglia Arestia. L’azienda controlla l’intera filiera del pomodoro ciliegino della zona Sud-orientale della Sicilia e si è fatta conoscere anche all’estero raggiungendo una quota export del 30% (la linea prevede diversi prodotti, anche passate, sughi, pesti e altre specialità).

«L’azienda è nata nel Duemila – ha raccontato Miriam Arestia, uno delle titolari, che si occupa del marketing che abbiamo incontriamo a Milano – ma comincia l’attività nel 2004, inizialmente esportando semilavorati. L’exploit si ha nel 2006 quando nasce la salsa pronta di ciliegino. È questo, tuttora, il nostro core business, rappresentando il 70 per cento degli introiti totali. Quest’anno abbiamo lanciato due nuove referenze, al basilico e peperoncino, che si aggiungono ad altri prodotti come la salsa di datterino, la passata di pomodorino ciliegino, il ciliegino semiessiccato e anche una linea bio».

«Il ciliegino è dolce – ha continuato Miriam – lo trasformiamo da prodotto fresco: tutti i nostri prodotti non hanno conservanti, solo fresco siciliano. Sono distribuiti in Italia nella Gdo e all’estero principalmente in Europa, ma anche Usa, Australia, Medio Oriente, Asia. Come si gusta la nostra salsa pronta? Da noi è tipico usare il pane “cunzato” mettendo su una bruschetta la salsa di ciliegino piccante e una fetta di caciocavallo ragusano. Per le paste, la nostra salsa è perfetta con la melanzana fritta».

Il fatturato della Società Agricola Monterosso è stato di 20 milioni di euro lo scorso anno, con una previsione di crescita del 20 per cento nel 2016. La superficie coperta è di 14.500 mq per una produzione giornaliera, nel periodo estivo, di 570.000 unità, realizzate in diversi tipi di packaging e formati. Secondo le diverse fasi stagionali l’azienda impiega fino a 150 collaboratori. Nel triennio 2016-2018, sono previsti investimenti per circa 6 milioni di euro, finalizzati sia all’acquisizione di nuovi terreni, sia all’implementazione di tecnologia per incrementare la produttività aziendale, pur mantenendo le procedure artigianali. Parte delle risorse saranno destinate all’impiego di energie rinnovabili nell’ottica di favorire l’eco-sostenibilità del territorio.