La quindicesima edizione di Agrinatura si svolgerà per la prima volta in inverno, dal 5 all'8 dicembre, a Erba. Obiettivo come sempre le eccellenze del territorio e non solo

Arriva l'inverno e con esso cambiano i prodotti che la terra può offrire. Lariofiere ha deciso di raddoppiare Agrinatura, affiancando al tradizionale appuntamento primaverile anche una nuova edizione invernale che si terrà dal 5 all'8 dicembre sempre al Centro Espositivo e Congressuale a Erba, in viale Resegone.

I visitatori potranno incontrare, conoscere e degustare prodotti da tutta Italia, ma in particolare quelli del territorio che fa capo a Como e Lecco, ricco di paesaggi diversi con il lago che gioca un importante ruolo nel creare un'area unica dal punto di vista agricolo e turistico. Da quattordici anni, infatti, Agrinatura vuole essere un punto di riferimento per la valorizzazione della filiera agricola, forestale, zootecnica e alla promozione del turismo rurale e del patrimonio naturalistico e ambientale. Temi che Expo ha portato all'attenzione globale, ma che questa manifestazione ha affrontato e fatti propri fin dalla sua prima edizione, quasi tre lustri fa

Nell'ultima edizione oltre 30mila visitatori hanno visitato gli stand e partecipato agli eventi in programma

Quindi non solo bancherelle, dove si possono scoprire prodotti e produttori, ma anche eventi e appuntamenti per approfondire temi che interessano il mondo agricolo, l'alimentazione, il turismo, e la protezione dei prodotti tradizionali italiani, quelle eccellenze agroalimentari che creano il fascino del made in Italy. Anche se era inizialmente nata come evento dedicato alle imprese agricole e forestali del territorio italiano, Agrinatura ha ottenuto, negli anni, un consenso sempre crescente da parte del pubblico con evidenti ricadute economiche. L'ultima edizione, quella della scorsa primavera, ha visto l'afflusso di oltre 30.000 visitatori (famiglie e operatori di settore), sicuramente un ottimo volano per tutte le aziende presenti.

I temi in programmazione per questa 15esima edizione di Agrinatura, la prima invernale, vanno dalla sensibilizzazione verso un’educazione alimentare sana per le persone, sostenibile per il pianeta e capace di tutelare la biodiversità, alla rappresentazione del sistema-cibo, della filiera che aggrega produttori, trasformatori, distributori, ristoratori e consumatori, con particolare attenzione alla diminuzione dello spreco alimentare. In questo senso, è importante anche indagare la dimensione culturale del cibo, il ruolo che ricopre nella convivialità e nell’identità dei popoli, come il cibo ha definito stili di vita e influenzato fattori produttivi ed economici.

Il passato, ma anche il futuro. Ecco quindi appuntamenti che guardano all’innovazione della filiera corta alimentare che coinvolge produttori, trasformatori e consumatori del territorio italiano, anche in relazione ai cambiamenti climatici in corso e previsti alle loro conseguenze sul mondo della produzione agroalimentare. Importante, in questo solco, anche discutere dell'impatto ambientale el sistema alimentare, con particolare riferimento alla gestione sostenibile delle risorse, acqua e suolo.
Infine, si parlerà anche del comparto agricolo come fattore turistico, con le possibilità che offre in ambito salutistico, sportivo e ludico, e come la preservazione della biodiversità ed il rispetto dell'ambiente, la promozione, la valorizzazione e la tutela del patrimonio naturalistico e florovivaistico nazionale, possono favorire lo sviluppo del turismo rurale e agricolo, e diventare nuove e importanti fonti di reddito per gli operatori del settore.